L’ ATTREZZATURA E’ IMPORTANTE?

Ogni volta, quando per sopraggiunto limite di consumo devo comprare una nuova macchina, dentro di me sale l’ansia, passerò giornate a spulciare internet, ma finisce sempre che vado dal mio negozio di fiducia, la prendo in mano, la guardo, la provo e la compro.

Il collegamento tra le arti ha molto influenzato la mia formazione artistica. Quando ho iniziato a fotografare, questa sensibilità acquisita mi ha molto aiutato a ricevere stimoli positivi da ciò che osservavo”. Per un approccio maturo e anche professionale è ovvio che conoscere le basi, sapere cosa è un sensore,  come impostare diaframmi, tempi, iso ecc ecc è importante, ma non perdiamo le notti a studiare manuali, ma a vedere film, a conoscere i grandi fotografi, a visitare quante più mostre è possibile, vivere l’arte a 360°.

Rompere le regole sempre, una volta appresa una tecnica e dopa averla esplorata si devono rompere gli schemi per produrre qualcosa di nuovo, il fallimento sarà tanto importante (forse ancora di più) del successo!

Entrate nella scena, l’obiettivo che userete è importante, ma ciò che conta sarà sempre l’occhio umano, perché è lui che è collegato al vostro animo.

E’ ovvio che come professionista ho il dovere verso il committente di consegnare foto di qualità e di avere un’attrezzatura che garantisca di poter fare un servizio adeguato, ma meno tempo si passa a preoccuparsi dell’attrezzatura e più tempo avrete per fare fotografia!

Quindi la risposta alla domanda iniziale è: molto molto poco, conterete sempre e solo voi!